Regia di Martin Scorsese. Un film con Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci, Harvey Keitel, Ray Romano, Bobby Cannavale. Titolo originale: The Irishman – Drammatico – USA, 2019.

⭐️⭐️⭐️⭐️ (4,5 stelle su 5)

“The Irishman” rappresenta un punto di non ritorno per il cinema gangster. Martin Scorsese si riallaccia al suo genere di riferimento per un’opera testamento che non è soltanto una prosecuzione di quanto fatto con “Quei bravi ragazzi” e “Casinò”, ma ne rappresenta più che altro un controcampo.

Abbandonata l’epica ironica, la muscolarità e le esplosioni di violenza dei due classici, il regista italoamericano fa emergere l’inevitabilità del male e l’impossibilità di sottrarsi a un destino già segnato. Come “C’era una volta in America”, “The Irishman” è un film sul tempo, sugli anni che passano, sull’imminenza di una vecchiaia che fa guardare al passato con malinconia, sulla continua prossimità della morte.

Una sinfonia orchestrata da 3 interpreti straordinari (De Niro, Pacino, Pesci) che si dividono lo schermo con una alchimia e una passione che è comune solo ai grandissimi. Un’opera di riferimento, con un’ultima ora finale che è cinema nella sua accezione più alta.

– A cura di Sergio Grega