Regia di Marco Bellocchio. Con Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane, Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi – Drammatico – Italia, 2019.

⭐️⭐️⭐️ (3,5 stelle su 5)

Il traditore riporta Marco Bellocchio all’impegno politico e civile e al cinema che sa fare meglio. Questa epopea che attraversa gli ultimi 20 anni dello scorso secolo in Italia diventa un documento su una società che (forse) non c’è più, che si è trasformata.

Il regista di Bobbio sembra volersi riallacciare a Buongiorno, notte, chiudendo un cerchio che era rimasto aperto con quella passeggiata notturna, onirica di Aldo Moro. Il suo è un film solido, che rifugge lo schematismo del crime movie, forse un po’ troppo agiografico nella costruzione della figura di Tommaso Buscetta.

Grande cinema politico, come se ne vede sempre meno dalle nostre parti, e con un Pierfrancesco Favino che conferma la sua statura di attore.

– A cura di Sergio Grega