Un film di Julia Ducournau. Cast: Con Vincent Lindon, Agathe Rousselle, Garance Marillier, Lais Salameh, Dominique Frot – Drammatico – durata 108 min. – Francia, Belgio – 2021

🌕🌕🌕🌗 (voto: 3,5 su 5)

Vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes, Titane si mantiene in continuo equilibrio tra provocazione, alle volte eccedendo, e intuizioni che hanno molto a che fare con il nuovo cinema.

Julia Ducournau mette al centro del suo film la ricerca della propria identità, mai del tutto definita, che si accompagna alla necessità di trovare un porto sicuro, un padre (anche non biologico) che sia in grado di proteggere, accudire. Respingente, difficile, a tratti persino urticante, Titane trova la sua essenza nella contaminazione, nella riproduzione di una corporeità che ha delle affinità con l’universo di Cronenberg ma crea anche delle notevoli differenze, soprattutto in rapporto a una società che sta cambiando.

Un film divisivo, pulsante, non per tutti, e proprio per questo da sostenere.

A cura di Sergio Grega