Cinestesia 2017 ospiterà l’omonimo concorso cinematografico per cortometraggi, che si svolgerà il 17 e il 18 giugno 2017 presso il Cinema Sala Ratti di Legnano.

Il concorso è a tema libero e sono ammessi a partecipare gli autori che al momento della presentazione non abbiano ancora compiuto 41 anni.
Le opere presentate devono prevedere una durata massima di 20 minuti.
Le opere selezionate parteciperanno sia al premio della giuria che al premio conferito dal pubblico in sala.

Il premio conferito dalla giuria è così suddiviso:
1° classificato – 500 euro
2° classificato – 300 euro
3° classificato – 200 euro.

Il premio conferito dal pubblico è pari a 500 euro.

Le premiazioni si svolgeranno durante l’ultima giornata della manifestazione, presso il Cinema sala Ratti di Legnano.

Scarica il bando di concorso
Scarica il modulo di iscrizione

Come da regolamento, l’invio dei corti si è chiuso il 31 marzo.
Anche questa volta, molti dei film inviati possiedono un’alta qualità tecnica, nonché idee originali e ben costruite. Sono arrivati corti di ogni genere: commedie, drammi, horror, thriller, videoarte, spot.

Il Direttivo del Cineforum ha valutato i corti che passeranno alla fase successiva. Per la loro qualità artistica e narrativa, ne sono stati scelti 8:

Hasta luego, cariño di Antonello Novellino e Paky Perna
Maria di Francesco Afro De Falco
Ferruccio – storia di un robottino di Stefano De Felici
Disneyland di Marco Cervelli
Gaiwan di Elia Moutamid
Spoon River a Lampedusa di Rosario Santella
Il sogno d’oro di Simone Rabassini
Ieri e domani di Lorenzo Sepalone

I 3 giudici sottoelencati hanno presenziato alla serata di premiazione, tenutasi domenica 18 giugno alle ore 21:00, con un numeroso pubblico in sala.

La GIURIA UFFICIALE:

Sergio Grega – Presidente Cineforum
Minnie Ferrara –
Direttrice Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni
Candido Francica 
Autore RAI

 

Di seguito i premi e i film vincitori con motivazione della giuria.

PREMIO del PUBBLICO (300€):
Maria di Francesco Afro De Falco

 

3° PREMIO della GIURIA UFFICIALE (200€):
Gaiwan di Elia Moutamid
“Perché in maniera ironica smonta i conflitti ideologici in un momento come quello attuale di forte contrapposizione.”

 

2° PREMIO della GIURIA UFFICIALE (400€):
Il sogno d’oro di Simone Rabassini
“Perché attraverso l’utilizzo di tableaux vivants che mescolano tradizione e contemporaneità riporta in vita la poetica di Puccini.”

 

1° PREMIO della GIURIA UFFICIALE (600€):
Ferruccio – storia di un robottino di Stefano De Felici
“Perché racconta un mondo poetico con grande coerenza stilistica e senza enfasi retorica.”