iA


3-4 aprile: Cesare deve morire

pubblicato da Massimo Arrigoni

“Shakespeare entra in carcere e ancora una volta si fa nostro contemporaneo”
Nel teatro all’interno del carcere romano di Rebibbia si conclude la rappresentazione del “Giulio Cesare” di Shakespeare. I detenuti/attori fanno rientro nelle loro celle. Sei mesi prima: il direttore del carcere espone il progetto teatrale dell’anno ai detenuti che intendono partecipare. Seguono i provini nel corso dei quali si chiede ad ogni aspirante attore di declinare le proprie generalità con due modalità emotive diverse. Completata la selezione si procede con l’assegnazione dei ruoli chiedendo ad ognuno di imparare la parte nel proprio dialetto di origine. Progressivamente il “Giulio Cesare” shakesperiano prende corpo.

Un film di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Cosimo Rega, Salvatore Striano, Vincenzo Gallo, Giovanni Arcuri, Antonio Frasca, Juan Dario Bonetti, Fabio Rizzuto, Rosario Majorana, Francesco De Masi, Gennaro Solito, Vittorio Parrella, Pasquale Crapetti, Francesco Carusone, Fabio Cavalli, Maurilio Giaffreda – Italia 2012

Trailer

La scheda del film

Scarica la scheda a cura di Ottavio Ferrario

Nessun commento a ‘3-4 aprile: Cesare deve morire’